Pompei e i Greci: resoconto della visita guidata della Filellenica

Sabato scorso 21 ottobre, una trentina di Elleni (il presidente della Comunità ellenica di Napoli e Campania, Paul Kiprianou, con alcune famiglie di Greci operanti nella Nato) e Filelleni hanno visitato la mostra "Pomepei e i Greci": esperienza intensa e pregna di contenuti, grazie alla magistrale spiegazione, durata circa due ore, del Prof. Carlo Rescigno, curatore della mostra.

Così abbiamo appreso che il multiculturalismo era una condizione abituale per i nostri antichi progenitori; che anche popolazioni italiche ed etrusche potevano parlare in greco e seguire riti greci, perché esisteva spesso una solidarietà di ceto oltre che etnica; che pure nell'età romana più matura il possedere oggetti greci, il collezionarli, era segno distintivo per le classi sociali elevate... Ed abbiamo visto come lo stile greco si sia diffuso in Italia meridionale attraverso l'emulazione di opere elleniche, ma anche l'utilizzo di maestranze greche, permeando di sé realtà distanti, ma solo geograficamente, dalla Magna Grecia...

Di seguito una serie di fotografie scattate per l'occasione.

Ancora grazie di cuore al Prof. Carlo Rescigno, che con la Sua cultura, l'eloquenza, la passione... ha reso indimenticabile questo evento!







Commenti

Post popolari in questo blog

Noi Italiani... parliamo greco! L'intervento di Aldo Pirola, Segretario Generale della Filellenica Lombarda, alle Giornate Elleniche 2017

Il 19 aprile è la festa del filellenismo: l'occasione per un bilancio e per guardare al futuro.

La Filellenica celebra la Giornata della Lingua Greca